DERBY: BIS BIANCONERO

  • Stampa
 

Memorial Cucco-Biscaro. Nella terza edizione Genio Demaria e compagni si impongono con lo stesso punteggio dell'anno passato (3-2): mattatore El Pipita Zedda autore di una doppietta

TEAM GRANATA - TEAM BIANCONERO 2 - 3 (0-1, 0-1, 2-1)
Team Granata: Dida G.Cucco Nota Bergoglio Guazzo V.Politi M.Ait A.Molino L.Varino Sticca Crea Matturro Amolaro E.Cucco Migliore Guida. Dirigente accompagnatore: Giancarlo Molino
Team Bianconero: Gigante Pasta O.Brignolo Ottenga D.Demaria Polini D.Venturini Avallone Ferello Pelissetti Campasso E.Demaria Lombardi Forneris Marabese O.Zedda Amerio. Allenatore: Josi Venturini
Reti: pt 18'O.Zedda (B) st 14'Amerio (B) tt 6'Matturro (G) 18'O.Zedda (B) 25'Amolaro (G)

VILLA PARK. Nell'arsura del sintetico villafranchese il Team Bianconero bissa perfettamente la vittoria della seconda edizione spuntandola con il medesimo punteggio (3-2) e scavalcando i granata nel computo di vittorie al Memorial Cucco-Biscaro, fermi a quota uno. Una gara nella quale gli uomini capitanati da Alberto Molino avrebbero potuto raccogliere di più, pagando cara la scarsa vena sotto porta. Prima occasione, infatti, per Pinuccio Guida, ma Mauro Far Ferello salva sulla linea a Gigante battuto. Gol sbagliato, gol subito: e infatti poco dopo arriva il vantaggio bianconero con uno stacco imperioso di Oscar Aniello Zedda (nella foto), per Dida nulla da fare. Sul finale di tempo punizione dal limite per i bianconeri: Eugenio Demaria lascia al figlio Diego, ma l'esito della conclusione suggerisce che non è stata proprio una grande idea. Pagnotte ancora bisogna mangiarne per arrivare a certi livelli. Poi tutti a reidratarsi in un confronto strutturato sui tre tempi per permettere un migliore recupero atletico. Nel secondo tempo raddoppio del Team Bianconero: gran cuore del Panzer Amerio che trova il varco giusto al termine di uno sportellamento reiterato, per l'attaccante sangratese esplosione di gioia accompagnata dal boato del pubblico accorso in circa un centinaio di unità. Nell'ultima frazione il Team Granata finalmente riemerge dallo sconforto: Matturro trova la conclusione giusta dalla distanza per dimezzare il passivo, poi Guida e Mimmo Ait falliscono facili occasioni su incursioni sorprendenti di Roby Guazzo. Ma a castigare c'è ancora lui: Oscar El Pipita Zedda che in contropiede sigla il 3-1. Il Puma Sticca scuote i suoi e nel finale si accende l'ultima fiammella di speranza granata con Amolaro che accorcia sfruttando una cappella gigantesca del Far. Ma finisce così: 3-2 per i bianconeri. Miglior giocatore del match è proprio Oscar Aniello Zedda: si tratta di un'estate paesana da incorniciare per El Pipita con quattro tornei vinti su quattro disputati.